Il primo parametro che solitamente si stima nel processo di valutazione dell’impresa è la crescita del fatturato. Tuttavia, per avere informazioni utili per poter comprendere meglio l’andamento dell’impresa e definire delle strategie, è importante stabilire non solo quale sarà la crescita del fatturato nel medio periodo (1-3 anni), ma confrontare anche il tasso di crescita con quello delle imprese della stessa dimensione e settore e con il valore medio nazionale. Stiamo parlando di benchmark utili per posizionare correttamente l’impresa sul mercato.

fatturato

L’evoluzione dei ricavi può dipendere più o meno strettamente dall’andamento del ciclo economico, ma la discriminante è in molti casi il settore di appartenenza dell’impresa.

Il fatturato è anche la prima voce che guardano le banche quando devono valutare il merito creditizio dell’impresa. In questo caso è importante analizzare e spiegare in maniera chiara quali fattori hanno determinato l’evoluzione dei ricavi negli anni, per evitare un giudizio superficiale da parte della banca. Per esempio una diminuzione del fatturato, spiegata da una accurata selezione dei clienti che ha portato a privilegiare quelli più affidabili e puntuali nei pagamenti, non necessariamente è un elemento negativo. Anzi, il calo dei redditi, se motivato correttamente, può essere letto dall’analista bancario come una gestione accurata e sostenibile della tua azienda.

Il fatturato è una voce importante per calcolare il Margine Operativo Lordo (MOL), che è uno dei più significativi indicatori perché misura la redditività della sola gestione caratteristica dell’impresa. Il rapporto tra MOL e fatturato indica il margine di guadagno per ogni unità di fatturato.

MOL/FATTURATO X100

In questo caso, poiché la redditività è fortemente influenzata dal settore in cui operi, non esiste un valore ottimale in senso assoluto. E’ importante conoscere
l’evoluzione della redditività nel tempo (analizzando i propri bilanci) e nello spazio (analizzando i bilanci dei propri concorrenti) per capire se è sufficientemente
buona o se e come possa essere migliorata.

 

Se vuoi sapere se crei liquidità, calcola qui il tuo cash flow con il tool di Cerved.