Iscriviti al webinar “Tre mosse per gestire la riforma della crisi di impresa” del 18 febbraio ore 11,30 – 12,15

Le modalità di calcolo degli indici di allerta della crisi d’impresa e loro interpretazione

  • Il documento emanato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili relativo agli indici di allerta della crisi d’impresa realizzato con Cerved, come prescritto dal nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza (D.Lgs. 14/2019) e sottoposto all’approvazione del MISE, illustra nel dettaglio le modalità di calcolo degli indicatori di cui al 1° e 2° comma dell’art. 13

In particolare:

  • gli indici di cui al comma 1 si applicano indistintamente a tutte le imprese e sono il PATRIMONIO NETTO e il DSCR che fanno ragionevolmente presumere la sussistenza di uno stato di crisi dell’impresa se:
    •  patrimonio netto negativo
    •  DSCR a sei mesi <  1

Qualora non sia disponibile il DSCR o il Patrimonio netto sia positivo e il capitale sociale sia sopra il limite legale, si calcolano gli indici di allerta al co.2* che presentano valori soglie differenti per settori economici.

Lo schema è il seguente:

indici di allerta

Iscriviti al webinar “Tre mosse per gestire la riforma della crisi di impresa” del 18 febbraio ore 11,30 – 12,15